Salire sul Dragone e vedere Firenze

Salire sul Dragone e vedere Firenze

Firenze dal Dragone – Panorama mozzafiato da prospettiva unica

Firenze dal Dragone è Oltre ai classici Piazzale Michelangelo e Forte Belvedere, esistono luoghi meno conosciuti da dove ammirare Firenze.

Firenze dal Dragone

Da via Trento, sulle colline a nord del centro, un cancello si apre su una splendida terrazza, affacciata su un panorama mozzafiato: è il Giardino del Dragone. Il nome ufficiale sarebbe Orti del Parnaso, ma non ci metterete molto a capire perché i fiorentini l’abbiano ribattezzato con un nome più popolare.

Una fontana a forma di rettile si snoda infatti lungo la scalinata, fino a raggiungere il gi

ardino dell’Orticoltura, altro luogo fuori dai circuiti turistici ma irrinunciabile oasi di verde per gli abitanti del quartiere e gli studenti del vicino Dipartimento di Filosofia, che qui amano stendersi al sole dei primi raggi di primavera o cercare riparo all’ombra nella calura estiva.

Firenze dal Dragone

Una chicca da non perdere: nel giardino dell’Orticoltura si trova anche il Tepidarium di Roster, la serra in vetro più grande d’Italia. Venne costruita nel 1880 sul modello del Crystal Palace di Londra e forse avrete già visto le sue luminose forme nei film di Mario Monicelli e Carlo Verdone.

Firenze dal Dragone

Un paio di consigli: ogni anno, dal 25 aprile al 1 maggio il giardino dell’Orticoltura ospita la Mostra dei Fiori, un’occasione unica e gratuita per ammirare l’eccellenza della produzione floreale toscana nel suo “ambiente naturale”.
Il giardino del Dragone infine è una delle location ideali per assistere ai fochi di San Giovanni, lo spettacolo pirotecnico che illumina i cieli di Firenze nella notte del 24 giugno.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *